Dove e quando nasce

Published by lorec78 on Mercoledì, Luglio 23, 2008

In occasione della Conferenza ONU ‘Ambiente e sviluppo’, svoltasi a Rio del Janeiro del 1992, è stato approvato il Programma delle Nazioni Unite per il XXI secolo, denominato ‘Agenda 21′.

Il documento programmatico di Rio è composto da 40 capitoli, nei quali sono affrontati tutti i campi in cui è necessario assicurare l’integrazione tra ambiente e sviluppo: essi contengono i principi, gli obiettivi e le azioni che le amministrazioni devono intraprendere per perseguire lo sviluppo sostenibile attraverso l’attuazione della propria Agenda 21 Locale.

Più in particolare, il capitolo 28 è un invito diretto alle autorità locali ad adottare piani di sviluppo con la partecipazione della popolazione nell’intento di coniugare lo sviluppo economico con la tutela dell’ambiente e la sostenibilità sociale.

Oggi sono oltre 4.000 in Europa gli enti locali impegnati in una qualche forma di processi di A21L. Negli ultimissimi anni, iniziative di vario tipo hanno contribuito a dare un impulso significativamente positivo anche nel contesto nazionale, tanto che in Italia sono circa 700 le amministrazioni che a vario livello hanno intrapreso un percorso strutturato e condiviso, al fine di perseguire la sostenibilità delle scelte e degli interventi.